Presentazione libro “Niente sarà più come prima”

Come cambia il mondo se cominciamo a costruire e popolare dimensioni parallele?

Tra magia e tecnologia, le realtà estese possono impattare radicalmente nel modo in cui comunichiamo, interagiamo e in alcuni casi pensiamo.

Nella realtà aumentata gli oggetti digitali si fondono con il mondo fisico, mentre in quella virtuale ci troviamo immersi in scenari che noi stessi progettiamo per imparare, comprendere o vivere esperienze altrimenti impossibili.

L’uscita del libro “Niente sarà più come prima” (Dario Flaccovio Editore) è il pretesto per parlare di quello che sta accadendo e di quello che accadrà di magico, in una società dove tecnologia e sviluppo umano vanno sovrapponendosi.

Il modo in cui concepiamo e utilizziamo la tecnologia definisce la rotta della nostra evoluzione, quindi conviene porci attenzione.

Altre info sul sito Flaccovio

Data

Nov 26 2019

Ora

6:00 pm - 7:00 pm

Costo

Gratuito

Luogo

Bologna
Via Massimo D'Azeglio, 34

Antonio Laudazi

Innovation manager e consulente su strategia e trasformazione digitale. Nel 2012 fondo Marte5, agenzia specializzata in tecnologie immersive, oggi parte del Polo Digitale.
Autore del libro “Niente sarà più come prima”, (Dario Flaccovio Editore) e docente di tecnologie immersive presso l’Accademia Leonetto Cappiello di Firenze.
Co-fondatore di Psicologia 4D, laboratorio sul trattamento delle fobie tramite psicoterapia e realtà virtuale.

Entriamo in contatto

Contattami se hai domande o dubbi. Se vuoi invitarmi a parlare da qualche parte, se ti serve una consulenza o se vuoi sviluppare un progetto.

Iscriviti alla newsletter per non perderti neanche un articolo

Il mio logo

Il gufo è simbolo di conoscenza, saggezza e capacità di osservazione. Il modo in cui vede è molto diverso dal nostro, ma come noi vede ciò che gli serve vedere per sopravvivere. In questo, al pari di altri animali, mi ricorda che la realtà è relativa e che la natura non ha pensato solo ad “ottimizzare” l’uomo.
Le tecnologie immersive hanno questa stessa caratteristica. Possono offrire punti di osservazione differenti o completamente nuovi, materializzare le immagini della nostra mente e offrire una differente interpretazione del mondo.